Il museo di Arona intitolato a Khaled al Asaad, l'archeologo decapitato dall'Isis

Khaled al-Asaad 2012

ARONA - Aveva commosso il mondo, il 18 agosto di un anno fa, la barbara uccisione di Khaled al Asaad,

il conservatore dei sito archeologico di Palmira, in Siria, decapitato dai fanatici dell'Isis proprio in quel sito Patrimonio dell'Umanità che per più di 50 aveva custodito e studiato per le future generazioni. Quel luogo, che è memoria di tutti gli uomini e le donne di questo pianeta, il professore lo ha difeso col proprio sangue.

Sulla scorta di quell'esempio, la Giunta Comunale di Arona aveva deciso, pochi giorni dopo l’accaduto 25 agosto 2015, di proporre l'intitolazione del Museo Civico Archeologico della Città al professor Asaad, richiedendo l'apposita deroga alla Prefettura di Novara. Ottenuti i permessi necessari, l’11 settembre prossimo (data non casuale) avverrà l’intitolazione.

Asaad Khaled (1932-2015), direttore del museo e del sito archeologico della città di Palmira, venne catturato e ucciso atrocemente da un gruppo jihadista in quanto si rifiutò di fornire informazioni su dove fossero nascoste le antiche opere d’arte. La scelta dell’intitolazione del Civico Museo Archeologico di Arona è ricaduta sul Professore per l’altissimo valore etico della sua intera esistenza e l’estrema drammaticità della sua morte quando, sacrificando la propria vita in nome dei più alti ideali di altruismo e di rispetto per la cultura e la tradizione, ha offerto al mondo intero un luminosissimo esempio di coraggio, amore per la conoscenza e per il prossimo e fedeltà estrema alla propria missione”, si legge nella nota dell’amministrazione.

L’intitolazione avverrà domenica 11 settembre alle ore 12.00, in concomitanza con la giornata conclusiva del Festival “Il Teatro sull’Acqua”, importante momento culturale per la Città di Arona.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze ed in alcuni casi per inviare messaggi pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. . To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information