Dina Azzolini, la celebre coiffeuse milanese sposa a Stresa Francesca Arrigoni

Dina e Franci per matrimonio

STRESA - Contrarranno unione civile domattina nella sala giunta del Comune di Stresa. Dina Azzolini, la celebre coiffeuse milanese antesignana dell'ecologia del capello, conosciuta come “la Dina”, e la sua compagna Francesca Arrigoni.

Sono 40 anni che dividono vita e lavoro. ”La Dina” è stata una star delle acconciature, un’artista, forte di precise concezioni sul “rispetto” dovuto a quell’organo vivente che sono capelli, è stata la pettinatrice di Mina, delle sfilate di Versace e Missoni e delle modelle di Helmut Newton e Gian Paolo Barbieri, tanto per fare qualche nome.
Ma oggi non è della professione che si parla. “In verità non sentivamo il bisogno di un rito matrimoniale”, raccontano Dina e Francesca. “Già vivevamo da tanti anni in quello che si può considerare un matrimonio. Quello che ci dà molta gioia in tutta questa storia è che da adesso in poi noi potremo godere di diritti che non avremmo mai potuto acquisire in altro modo. E' questo infatti l'unico vero motivo che ci ha portate a fare questa scelta. In questo senso possiamo affermare che il nostro è un matrimonio di interesse!
Crediamo infatti che l'unione civile introdotta dal ddl Cirinnà sia una grande conquista di libertà di cui sia giusto benefciare ma, nello stesso tempo, siamo convinte che bisogna stare attente a non cadere nell'equivoco di voler riprodurre pedissequamente il modello di matrimonio - e quindi di famiglia - tradizionale, quello tra eterosessuali, per intenderci. Questo per preservare la nostra “diversità”, anzi per farla diventare un valore".
La cerimonia avverrà in forma privata. Nella primavera 2017, quando la bella stagione lo consentirà, Dina e Francesca saranno felici di salutare tutti gli amici in una grande festa en plein air in onore dei diritti per le coppie omosessuali.

(Foto, da sinistra: Francesca Arrigoni e Dina Azzolini)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze ed in alcuni casi per inviare messaggi pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. . To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information