Presentata la nuova autoscala dei Vigili del Fuoco

15675841 1043327009123773 4731514173602073621 o

VERBANIA - Nuova autoscala per il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco, mentre quella seminuova che era in servizio a Verbania è stata destinata al distaccamento di Domodossola.


''Cerimonia'' questa mattina al Comando provinciale dei vigili del fuoco dove è stata mostrata la nuova autoscala (costo 500 mila euro) arrivata a potenziare il parco mezzi di vigili del fuoco del Vco, garantendo maggior sicurezza. Erano presenti alla cerimonia il prefetto Iginio Olita, il parlamentare Enrico Borghi, il presidente della Provincia Stefano Costa, il sindaco di Verbania, Silvia Marchionini e l'assessore di Domodossola, Antonella Ferraris.

Un mezzo necessario  poiché l'autoscala in dotazione al distaccamento di Domodossola era ormai vetusta, essendo del 1971. Arrivò in Ossola dopo il tragico incendio all'albergo Excelsior di Santa Maria Maggiore, che negli Anni Settanta costò la vita a 17 persone.

Lo ha ricordato Felice Iracà, comandante provinciale dei vigili del fuoco spiegando che allora l'alto Novarese - il comando era ancora a Novara -  aveva in dotazione solo un'autoscala.

In questi ultimi anni Verbania si serviva di un automezzo del 2002 e Domodossola aveva in dotazione il vecchio mezzo del 1971. Autoscala, quest'ultima,  che passava più tempo in officina che sulle strade. La sollecitazione del sindacato Conapo e l'azione sinergica del comando provinciale hanno fatto giungere l'sos al parlamentare Enrico Borghi. Il suo pressing sul Ministero ha permesso l'arrivo del nuovo mezzo. Un miracolo natalizio. ''Al comando provinciale del Vco è arrivata la sola autoscala assegnata nel 2016 in tutto il Piemonte" ha detto Enrico Borghi, rimarcando che la specificità montana ha garantito anche il salvataggio dei comandi provinciali, oltre alla provincia, alla camera di commercio e altri uffici. (Renato Balducci)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze ed in alcuni casi per inviare messaggi pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. . To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information