Otto morti sulle strade del VCO nel 2016: nasce l'osservatorio sugli incidenti stradali

dati-pref2

VERBANIA - Nel 2016 sono stati 8 i morti sulle strade del VCO, il doppio rispetto al 2015.

Una situazione non più sopportabile e alla quale occorre assolutamente rimediare. Lo ha rimarcato il prefetto Iginio Olita come inciso alla conferenza stampa di presentazione dei dati di un anno di attività delle Forze dell’ordine. “Purtroppo - ha detto il prefetto - la maggioranza degli incidenti è ancora provocata dall’eccesso di velocità, causa seguita a ruota dall’uso del cellulare e dall’abuso di alcol”. Nonostante il notevole aumento dei controlli sulle strade e  l’introduzione nel codice penale del reato di omicidio stradale, l’incidentalità resta ancora elevata. “Non basta aumentare i servizi di controllo e prevenzione - ha aggiunto Olita - serve un cambiamento di mentalità”. Andrebbe dunque anche in direzione di un’opera educativa, ma non solo, l’osservatorio sugli incidenti stradali che a gennaio sarà aperto a Villa Taranto col coinvolgimento anche dei Comuni e degli anti proprietari delle strade (Anas, Provincia, Regione ecc…).    

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze ed in alcuni casi per inviare messaggi pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. . To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information