Spinello "fatale" per un verbanese: domiciliari revocati, torna in carcere

spinello

VERBANIA – Era agli arresti domiciliari a scontare una condanna di due anni per furto e violenza privata,

il verbanese riportato ieri in “gattabuia” dagli uomini della questura di Verbania. L’uomo, che aveva anche l’obbligo di sottoporsi periodicamente agli esami tossicologici, è stato trovato positivo alla cannabis. Tanto è bastato a fargli revocare il beneficio dei domiciliari e riportarlo in carcere, a Verbania, da dove uscirà nel 2017.  

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze ed in alcuni casi per inviare messaggi pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. . To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information